Statistiche EdTech 2023

Il 2023 è un anno di trasformazione per l’istruzione. Abbiamo assistito a cambiamenti e progressi senza precedenti guidati dalla tecnologia. E i numeri parlano chiaro. Con l’impennata del mercato globale dell’EdTech, l’anno 2023 vedrà una valutazione di 121 miliardi di dollari. La forza trainante di questa ascesa vertiginosa risiede nel CAGR previsto del 19,1%, che porterà il mercato EdTech a raggiungere i 348 miliardi di dollari entro il 2031. In mezzo a questa trasformazione globale, il Nord America è emerso come forza dominante nell’arena EdTech.

L’EdTech apre le porte a infinite opportunità. Tuttavia, porta anche alla luce complessità e ostacoli. Dai problemi di accessibilità alle preoccupazioni per la privacy dei dati, questo articolo approfondirà gli aspetti sfumati della rivoluzione EdTech. Fornirà approfondimenti sulle tendenze guidate dai dati, svelerà le statistiche che caratterizzano il settore dell’istruzione e affronterà le sfide che definiranno il panorama educativo globale nel 2023.

Mercato globale dell'EdTech

(Fonte market.us)

Il mercato globale dell’EdTech rappresenta il settore delle tecnologie per l’istruzione dedicato alla creazione di soluzioni innovative che migliorano l’esperienza di apprendimento. Le proiezioni indicano che il mercato dovrebbe raggiungere i 696,04 miliardi di dollari entro il 2028. In particolare, il Nord America detiene il 36% di questa quota di mercato grazie ai notevoli investimenti dei venture capitalist. I sistemi di gestione dell’apprendimento (LMS) emergono come attori chiave, influenzando le pratiche educative globali.

Gli strumenti di apprendimento digitale sono stati ampiamente adottati, riflettendo un cambiamento negli approcci pedagogici. L’integrazione della Realtà Aumentata (AR) e della Realtà Virtuale (VR), la gamification, l’apprendimento mobile, l’e-learning e l’apprendimento personalizzato sono tra le tendenze più importanti che guidano questa ondata di trasformazione.

Impatto dell'EdTech

(Fonte: startus-insights.com)

Impatto della tecnologia

Secondo Global Market Insights, il mercato globale della formazione sull’intelligenza artificiale ha raggiunto un valore di 4 miliardi di dollari nel 2022, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) previsto del 10% dal 2023 al 2030. Il Nord America è attualmente al primo posto nell’applicazione dell’IA nell’istruzione, mentre l’Europa lo segue a ruota, prevedendo una crescita superiore al 15% nel 2032.

Mercato dell'intelligenza artificiale nell'istruzione

(Fonte: gminsights.com)

L’integrazione dell’intelligenza artificiale nell’istruzione apre nuove possibilità per migliorare l’esperienza di insegnamento e apprendimento.

Il ruolo dell'intelligenza artificiale nell'istruzione

L’e-learning è emerso come una pietra miliare nell’evoluzione dell’istruzione. La sua ampia popolarità è dovuta alla sua adattabilità, accessibilità ed efficacia. Le proiezioni indicano una traiettoria robusta per il mercato globale dell’e-learning, con un valore previsto di 491,35 miliardi di dollari entro il 2028. Questa crescita è prevista a un CAGR del 13,28% dal 2022 al 2028.

Entrate dall'apprendimento online

(Fonte: Market.us Scoop)

Secondo Exploding Topics, i principali protagonisti del panorama dell’e-learning nel 2023 includono:

  • Coursera
  • Udemy
  • edX
  • Apprendimento su LinkedIn
  • Pluralsight

Il numero di studenti che utilizzano le piattaforme di apprendimento online è in continua crescita e comprende sia laureati che studenti adulti che cercano di migliorare le proprie competenze per progredire nella carriera. Le statistiche affermano la crescita sostenuta dell’e-learning. È sempre più evidente che questo paradigma educativo non è una tendenza passeggera, ma una trasformazione duratura. Ecco le statistiche dell’e-learning per il 2023:

  1. Il 98% delle università ha spostato i propri corsi online dopo la pandemia COVID-19.
  2. Quasi la metà delle aziende Fortune 500 ha incorporato l’e-learning nel proprio modello di business.
  3. Gli studi dimostrano che il 70% degli studenti universitari concorda sul fatto che l’apprendimento online è più vantaggioso delle lezioni tradizionali in classe.
  4. I dati raccolti dalle amministrazioni scolastiche hanno rivelato che il 95% degli studenti consiglierebbe l’istruzione online ad altri.
  5. L’istruzione attraverso piattaforme di e-learning produce l’85% in meno di emissioni di CO2 per studente rispetto all’apprendimento in campus e utilizza il 90% in meno di energia.
  6. Il mercato dell’e-learning aziendale dovrebbe crescere del 15% tra il 2017 e il 2026.

Disuguaglianza educativa

Nonostante i progressi dell’istruzione a livello mondiale, un esame più attento delle statistiche rivela disparità di accesso e di qualità. Secondo l’UNESCO, a livello terziario nella maggior parte dei Paesi a basso e medio reddito, meno di 1 adulto su 100 proveniente dalle famiglie più povere consegue un diploma di laurea. Tuttavia, nelle famiglie più ricche, 1 adulto su 10 raggiunge lo stesso livello di istruzione. Inoltre, 132 milioni di ragazze continuano a essere escluse dalle opportunità di istruzione. Nel contesto dell’Africa subsahariana, meno del 40% delle ragazze riesce a completare la scuola secondaria inferiore.

Gli Stati Uniti si distinguono come leader nell’istruzione online, vantando il più alto numero di studenti iscritti a corsi online. Le statistiche evidenziano che 19 milioni di studenti iscritti a Coursera provengono dagli Stati Uniti. Contemporaneamente, India e Cina sono emerse come attori dinamici nel panorama dell’istruzione online, registrando una rapida crescita.

Paesi Top Apprendimento online

(Fonte UTS Online)

Dati demografici

I dati demografici dell’EdTech del 2023 rivelano la distribuzione degli utenti in varie fasce d’età e di genere:

  • Il gruppo di età compreso tra i 25 e i 34 anni emerge come il segmento predominante degli utenti EdTech, con una quota notevole del 28,39%.
  • Il gruppo di età compreso tra i 18 e i 24 anni rappresenta la prossima coorte sostanziale di utenti EdTech, contribuendo al 23,56% della base di utenti.
  • Gli utenti maschi costituiscono il 56,35% della base di utenti EdTech, mentre le donne rappresentano il 43,65%.
Demografia dell'apprendimento online

(Fonte: Enterprise Apps Today)

Prestazioni e risultati degli studenti

Il tasso di alfabetizzazione è definito come la percentuale di individui di età superiore ai 15 anni in grado di leggere e scrivere. In tutto il mondo, la maggior parte dei Paesi vanta alti tassi di alfabetizzazione, con cifre che superano il 95%. Tuttavia, i tassi di alfabetizzazione sono notevolmente più bassi nell’Africa subsahariana e in Medio Oriente. In queste aree, alcuni Paesi riportano tassi inferiori al 50%, sottolineando la disparità delle opportunità educative. I dati statistici dell’UE mostrano che 18,5 milioni di studenti si sono iscritti all’istruzione terziaria, con il 59% che ha conseguito un diploma di laurea.

Cinque paesi con il più alto tasso di alfabetizzazione

PaeseTasso di alfabetizzazione
Andorra100 %
Finlandia100 %
Liechtenstein100 %
Lussemburgo100 %
Norvegia100 %
(Fonte: worldpopulationreview.com)

Cinque paesi con i tassi di alfabetizzazione più bassi

PaeseTasso di alfabetizzazione
Niger19.10 %
Guinea30.47%
Sud Sudan31.98 %
Repubblica Centrafricana36.75 %
Burkina Faso37.35 %
(Fonte: worldpopulationreview.com)

Casi di studio

Il potere di trasformazione dell’EdTech è dimostrato dal caso esaminato da J.P. Morgan, che si concentra sul panorama educativo dell’America Latina dopo la COVID-19. La regione è alle prese con un significativo deficit di competenze, carenza di talenti e insoddisfazione sociale. Tra il 2020 e il 2021, le iniziative EdTech a livello globale raccoglieranno oltre 35 miliardi di dollari, con l’America Latina che registrerà un aumento di sei volte degli investimenti. Iniziative importanti come Coderhouse e Bedu esemplificano questa tendenza, allineando i programmi di studio alle esigenze del settore. L’implementazione dell’EdTech in America Latina produce benefici trasformativi:

  • Contribuisce a colmare il notevole divario di competenze, consentendo alle aziende di trovare dipendenti con le giuste capacità.
  • Le iniziative EdTech contribuiscono a superare la carenza di talenti segnalata da diversi Paesi della regione, come Argentina, Perù, Messico, Costa Rica e Colombia.
  • La crescente tendenza alla delocalizzazione in America Latina richiede lavoratori tecnologicamente avanzati. L’EdTech svolge un ruolo cruciale nel fornire le competenze necessarie per soddisfare le richieste di lavori più qualificati.
  • L’EdTech crea un mercato del lavoro altamente competitivo, incoraggiando gli studenti di tutte le età a sviluppare diverse competenze, con conseguente aumento della domanda di tecnologie educative.

Brighteye Ventures è una delle principali società europee di venture capital nel settore EdTech che ha raggiunto con successo la chiusura finale del suo secondo fondo, assicurando 100 milioni di euro all’EdTech in Europa. Questo raddoppia il fondo iniziale del 2017 e porta il patrimonio totale in gestione a 150 milioni di euro. L’investimento sottolinea l’impegno di Brighteye Ventures nel garantire la crescita delle startup EdTech in fase iniziale in Europa. Le loro principali aree di intervento comprendono:

  • Guidare la crescita dell’EdTech in Europa, in particolare in paesi come il Regno Unito e la Francia.
  • Enfasi sull’integrazione di tecnologie all’avanguardia come la realtà aumentata (AR), la realtà virtuale (VR) e l’intelligenza artificiale (AI) nell’istruzione.
  • Migliorare il supporto alle aziende in portafoglio e contribuire alla più ampia comunità EdTech.

Il futuro dell’EdTech

Il futuro della tecnologia educativa promette un cambiamento di paradigma nel modo in cui gli individui acquisiscono conoscenze e competenze. L’EdTech si integrerà perfettamente con i modelli educativi tradizionali. Di conseguenza, è possibile creare un’esperienza di apprendimento dinamica e personalizzata. L’attenzione si sposterà verso la coltivazione del pensiero critico, della creatività e dell’adattabilità, preparando gli studenti a un mondo in rapida evoluzione. Il concetto tradizionale di aula sarà ridefinito, enfatizzando spazi di apprendimento flessibili e abilitati dalla tecnologia. Colmare il divario digitale sarà fondamentale, con sforzi mirati a fornire un accesso paritario alla tecnologia e alla connettività per tutti gli studenti. Il futuro dell’EdTech promette non solo di far progredire le metodologie di apprendimento, ma anche di fungere da potente strumento per abbattere le barriere.

Domande frequenti

Quali sono le principali tendenze che guidano il mercato globale dell’EdTech?

Le tendenze principali includono l’integrazione dei sistemi di gestione dell’apprendimento (LMS), gli strumenti di apprendimento digitale e l’adozione di tecnologie come la realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR).

Qual è l’impatto dell’IA sull’istruzione?

Il mercato globale dell’istruzione AI è valutato a 4 miliardi di dollari nel 2022, con il Nord America leader nella sua applicazione. L’integrazione dell’IA migliora le esperienze di insegnamento e apprendimento.

Quali piattaforme stanno plasmando il panorama dell’E-learning?

Tra gli attori principali figurano Coursera, Udemy, edX, LinkedIn Learning e Pluralsight, che si rivolgono a studenti e adulti in cerca di miglioramento delle competenze.

Il nostro team è pronto ad aiutarvi a configurare Classter per il successo della vostra istituzione!

Saremo lieti di parlare di come possiamo lavorare insieme per aiutarvi a sbloccare il pieno potenziale di produttività della vostra istituzione.

Trova altri articoli

Articoli correlati

Scelta del redattore

footer form background spheres

Unitevi alle centinaia di organizzazioni
che utilizzano Classter per aumentare l'efficienza di
e semplificare i processi.

Grazie a una piattaforma che renderà la gestione di ogni aspetto della vostra istituzione semplice ed efficiente, potrete sbloccare il pieno potenziale della vostra istituzione. Il nostro team è sempre pronto ad aiutarvi a iniziare.